Scorri verso il basso e scopri la storia della nostra cantina che
s’intreccia con la storia del vino a Modena ed in tutta l’Emilia.

1860 / 1900

Come da una rinomata osteria la famiglia Chiarli inizia a fare qualcosa di speciale.

 

A fianco il diploma della Mention Honorable vinta a Parigi nel 1900, fu un grande traguardo pensando ai piccoli inizi.

read

1900-1945

La seconda generazione,  attraverso due guerre, cerca e trova l'identità dell'azienda.

A sinistra la cantina di Modena nel 1925 che, ancora oggi, ampliata e rimodernata, è la sede principale del gruppo.

read

1945 - 1970

L'azienda si attrezza per un mercato completamente nuovo.

 

Nella foto la flotta aziendale, che, per l'epoca, aveva dimensioni di tutto rispetto.

read

1970 / 2000

Due forze contrastanti: il concetto territorio che conquista sempre più valore e una politica di compromessi e ingordigia commerciale subita dal Lambrusco.
 

In foto lo stand del BIBE di Genova del 1979, una delle più importanti esposizioni che in quegli anni permisero alla cantina Chiarli di farsi conoscere in Italia e nel mondo.

read

dal 2000 a domani

L'informazione corre veloce e condiziona i consumi, tutti possono sapere tutto, ma il vino possiede ancora la sua magia.

 

In foto un dettaglio nuova cantina di Castelvetro, dove la magia riusciamo ad imbottigliarla.

read